Check-in

Check-out

Adulti

Bambini

Prenota

Milano, la città dell'EXPO 2015

Il Duomo

Il Duomo di Milano è l'opera più importante dell'architettura gotica in Italia. In marmo bianco la costruzione maestosa si estende su una lunghezza di più di 157 metri. Con le sue cinque braccia è sopraffacente di grandezza. La luce attraversa le bellissime finestre di vetro colorate ed illumina l'interno.
Il Duomo di Milano fu iniziata nell'anno 1386 e sperimentò numerosi architetti. La facciata, iniziata dall'anno 1567, fu costruita nello stile classico-barocco. Nell'anno 1805 furono conclusi i lavori di facciata, mentre continuarono le creazioni delle piccole e piccolissime torri per tutto il novecento. Per il lungo periodo di costruzione vari stili influenzarono l'estetica dell'opera.

Il Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco è uno dei principali simboli di Milano e della sua storia.[1] Fu costruito nel XV secolo da Francesco Sforza, divenuto da poco Duca di Milano, sui resti di una precedente fortificazione risalente al XIV secolo nota come Castrum Porte Jovis (Castello di porta Giovia o Zobia), e nei secoli ha subito notevoli trasformazioni. Fra il Cinquecento e il Seicento era una delle principali cittadelle militari d'Europa; restaurato in stile storicista da Luca Beltrami tra il1890e il 1905, ora è sede di importanti istituzioni culturali e meta turistica. È uno dei più grandi castelli d'Europa.
 

Il quadrilatero della moda

Il Quadrilatero della moda è un quartiere della zona 1 di Milano in cui si concentrano gioiellerie, boutique e showroom di design e arredamento. Così chiamato perché idealmente delimitato da quattro strade famose per i numerosissimi negozi e studi delle firme più importanti della moda.

Il cuore del "Quadrilatero della moda" è via Montenapoleone, che risulta essere la sesta strada più costosa e prestigiosa al mondo secondo l'indice «Main streets across the world», che classifica le vie dello shopping più care al livello internazionale.[1]

Il quadrilatero è racchiuso tra quattro vie principali:

via Montenapoleone,
via Manzoni,
via della Spiga,
corso Venezia.

È inoltre composto da alcune vie interne:

via Borgospesso,
via Santo Spirito,
via Gesù,
via Sant'Andrea,
via Bagutta.
via Verri.
 

I Navigli

L'ingegnoso sistema di canali della Lombardia viene realizzato dall'anno 1179 e ultimato solo 6 secoli dopo; nasce come una via di comunicazione fluviale per mettere in comunicazione l'Adda con il Ticino e collegare così le varie cittadine dell'hinterland che su questi due corsi si affacciavano, e si affacciano tutt'oggi. Il Naviglio Grande è il primo ad essere realizzato ed è quello che attravarsa la città di Milano, oggi è in gran parte coperto per motivi igienici e le poche zone rimaste scoperte sono quelle che oggi vengono comunemente indicate dalla dicitura "Navigli" che identifica un vero e proprio quartiere.

La zona dei Navigli è caratterizzata dalla presenza, anche come residenti, di tanti artisti e musicisti che, insieme alla presenza di numerosi locali e ristoranti, fanno di questa zona di Milano un vero polo culturale. Numerosi sono i Milanesi ed i turisti che si riversano qui, anche grazie alla presenza della zona chiusa al traffico nei mesi estivi di punta di rpesenze.
Manifestazioni sui Navigli: concerti, fiere e mostre, con la bella stagione si accende la vita notturna sui navigli, vita che è già ben viva dalla Primavera, complici le serate miti che invogliano a stare fuori. Se a Primavera è d'obbligo l'aperitivo in piedi, a Giugno poi parte la stagione degli eventi dell'Estate sui navigli... tra questi vi segnaliamo:

Il Mercatino di antiquariato l'ultima domenica di ogni mese

Il Salone Nautico NavigaMI - si svolge in Primavera

La Fiera di Sinigaglia è un tradizionale appuntamento con il mercatino di anticaglie e abbigliamento

Il Cimento Invernale è la storica gara di nuoto che si svolge nei mesi più rigidi, centinaia di temerari sfidano il freddo delle acque dei navigli in questa rievocazione!

Il capodanno sui Navigli di Milano vede i Navigli protagonisti con numerose feste e veglioni nei numerosi locali e discoteche, e con i fuochi d'artificio che si specchiano nei canali storici. 

Vita notturna sui Navigli: La "nightlife" di Milano è tutta sui Navigli... E si svolge prevalentemente nei numerosi locali e ristoranti. Sono presenti decine di birrerie e di discopub attivi fino dall'ora dell'aperitivo, che qui è un vero "must" e che si protrae ben oltre l'ora di cena, a volte sostituendola del tutto!
Per la cena, ampia la scelta di ristoranti, compresi etici e fusion, ma noi consigliamo una delle molte osterie tipiche con cucina Milanese.
Chi vuole vita notturna, dopo prosegue la serata in uni dei pub o discoteche, mentre per chi preferisce qualcosa di più culturale sono presenti ben 30 teatri, tra cui il famoso Zelig, tempio del cabaret Milanese.